Menu

Biancavilla – Rifugio Sapienza

Versante Marco Pantani

Parco Ciclistico Etna
Parco Ciclistico Etna

Lunghezza: 20,6 Km.

Dislivello: 1.300 m.

Pendenza media: 6,3%


Quota di partenza: 616 m.

Quota di arrivo: 1.913 m.


Classifica complessiva:

Parco Ciclistico Etna

Biancavilla – Rifugio Sapienza

Versante Marco Pantani

Nella salita più lunga (ltre 20 chilometri!) del Parco Ciclistico Etna, un vero versante HC (Hors Categorie) il "pirata" Marco Pantani avrebbe tolto la bandana e l'orecchino e avrebbe attaccato senza girarsi indietro. Proprio al campione di Cesenatico è dedicata la regina delle salite, l'ultima inaugurata dal Parco Ciclistico dell'Etna, nel "parco-giochi" degli scalatori non poteva infatti mancare un versante dedicato al nostro amato ed indimenticato re degli scalatori mondiali.

Biancavilla è una amena cittadina poggiata ai pendii dell'etna nel versante sud-ovest, lì dove l'Amministrazione Comunale insieme alla cittadinanza si on omolto dati da fare per rendere questo versante finalmente pulito da residui di spazzatura che in alcuni casi deturpano l'ambiente etneo e dopo aver anche riasfaltato di nuovo questo fantastico versante non poteva non essere "premiato" dal Parco Ciclistico dell'Etna.

Si parte dalla Rotonda appena fuori l'uscita della superstrada SS284 e da lì appena dopo 300 metri di salita si incontra la bellissima fontana di "TRECCIA DELL'ACQUA", fontanile recentemente riportato al suo originario splendore e tradizionale pozzo d'acqua fresca e zampillante per tutta la cittadina di Biancavilla. Siamo ancora a quota 700mt e da qui si inizia subito a salire con una pendenza severa (7-8%) ma che scorre bene sotto le ruote per via dell'asfalto nuovo. A bordo strada frutteti e vigneti, il "giardino dei biancavillesi" impreziosisce il panorama con la vetta del Vulcano che comincia a fare capolino tra mandorli in fiore.

Al chilometro 6 la prima deviazione decisa sulla destra, si entra nel Bosco Ciancio, selva di castagni che impreziosisce l'antica tenuta dei Baroni Ciancio di Adrano. Qui la strada a tratti spiana prima di inerpicarsi di nuovo per raggiungere a quota 1400mt la deviazione prima a destra poi a sinistra per entrare dentro il "cancello Milia", lì dove il versante Pantani si ricollega col Versante Ragalna_Piano Vetore chiamato anche VERSANTE GIRO D'ITALIA e dove le pendenze d'improvviso salgono al 14%.

Nei tornanti ove il colombiano Esteban Chaves attaccò per andarsi ad involare sul traguardo di Piano Vetore nella sesta tappa del Giro d'Italia 2018 si entra in un nuovo incantato bosco di castagni, solcato da una colata lavica degli anni '80 da cui si esce per superare il Rifugio Ariel e l'Osservatorio Astronomico etneo, lì dove terminò la tappa vinta da Chaves. Ma per completare il Versante Pantani si deve salire ancora 3 chilometri, quelli che portano nella SP92 da Piano Vetore al Rifugio Sapienza, da quota 1800 a quota 1910 verso il tanto agognato "paradiso" ciclistico della Vetta Etna.


Parco Ciclistico Etna

Parco Ciclistico Etna Parco Ciclistico Etna Parco Ciclistico Etna

Parco dell'Etna

Parco dell'Etna

Comune di Ragalna

Comune di Ragalna

Comune di Nicolosi

Comune di Nicolosi

Comune di Pedara

Comune di Pedara

Comune di Zafferana

Comune di Zafferana

Comune di Milo

Comune di Milo

Comune di Linguarossa

Comune di Linguaglossa

Comune di Sant'Alfio

Comune di Sant'Alfio


Developed by pragmas.org